VITALITA’

I SAPORI PIU’ DELICATI

 

Ho messo la tovaglia più bella

e al centro ho messo una rosa bianca

di pezza.

Ho messo le posate di rame

per assorbire la magica energia

che scorre nella tua anima.

Ho messo in tavola

i sapori più delicati

da unire alla tua essenza

per gustare la delicatezza del tuo respiro.

Ho acceso una bianca candela

per esaltare la tua purezza

e diffondere intorno

l’ombra del tuo mistero.

Ho versato nei calici acqua pura

per arrivare alla tua sorgente

e dissetarmi della tua vitalità.

Ho aperto la finestra,

e aspetterò che un alito di vento

ti sfiori i capelli

e poi guarderò

lo schiudersi delle fragili gemme

che ornano i battiti del tuo cuore.

Ora come un germoglio

apri le braccia e sboccia.

Affascinami con la volontà che c’è in te

tu puoi..

E allora siediti a questa mia tavola

e ascoltami.

Perché ti parlerò ancora di te

 

 

DISTRATTA

 

.