VASCO

IN BILICO SUL VUOTO

Si è proteso su degli abissi. Ha rischiato più volte di cadere. Ma alla fine non è precipitato. In bilico sul vuoto, non ha conosciuto la caduta. Ci sono stati cedimenti, sbandamenti, delusioni, scoramenti, ma la vita l’ha sempre avuta vinta.

 (P. Besson)

Vero. Verissimo. Ma adesso stacco la spina per un po’. Perché stare in bilico sul vuoto è dispendioso. Molto.

Bacio.

 DISTRATTA  

   

Il fatto più strano e illogico è che nonostante che lo so, continuo a fare debiti con me. Vivere non è facile. 

TE NE RICORDERAI UN GIORNO ?

Una parola, una volta pronunciata, non torna più indietro.

 

 

Una ragazza, arrivata in anticipo in aeroporto, comprò un libro e una scatola di biscotti. Poi si sedette a leggere. Accanto a lei c’era la sedia con i biscotti e dall’altro lato un signore che stava leggendo il giornale. Quando lei cominciò a prendere il primo biscotto, anche l’uomo ne prese uno. Lei si sentì indignata ma non disse nulla e continuò a leggere il suo libro, pensando: “Se solo avessi un po’ più di coraggio, gli avrei già dato un pugno”.
Ogni volta che lei prendeva un biscotto, l’uomo accanto a lei ne prendeva uno anche lui. Continuarono fino a che rimase solo un biscotto. L’uomo lo prese e lo divise a metà. “Questo è veramente troppo!” pensò la donna e, indignata, prese il libro e la borsa e s’incamminò verso l’uscita della sala d’attesa. Quando si sentì un po’ meno arrabbiata si sedette di nuovo; nell’aprire la borsa per riporvi il libro, con grande sorpresa, vide che il pacchetto di biscotti era ancora tutto intero nel suo interno. Capì solo allora che l’uomo che le sedeva accanto aveva diviso i suoi biscotti con lei senza sentirsi indignato, nervoso o superiore.


Prima di arrivare a una conclusione affrettata e prima di pensare male, rifletti attentamente perché le cose, molto spesso, non sono come sembrano. Esistono cinque cose nella vita che non si recuperano.Una pietra dopo averla lanciata; una parola dopo averla detta; un’opportunità dopo averla persa; il tempo dopo esser passato; l’amore per chi non lotta.

 

 

.

HAI RAGIONE TU

 

 

Scusa se pretendo
dalla vita quello che
forse non è saggio
voglio sempre chissà che
Grazie per l’affetto
ma non voglio che ti dai
…dai troppo disturbo
ho pensato giacche hai
che hai……
Hai ragione tu!
Come sei forte
pensi a tutto te
rilassati che forse
mi va’ bene quel che c’è
toglimi di dosso
quelle mani che mi dai
sono già depresso
e lo so perfino che hai
che hai….
hai ragione tu!
Ora che hai riso,lascia almeno che..
togliti di torno,
lo so già che giorno è!
Sono già in crisi, non importa che
lascia che respiri..

dimmi cosa vuoi da me

 

 

 

DEDICATO A

 

Rivelerò

Cose che nessuno sa di me

E lo farò

Solo perché tu non sai com’è

Brividi

Sento quando guardo

I lividi

Che han lasciato segni dentro

Io non ho voglia più di fare finta

che

Che vada tutto bene solo perché “è”

Guardami

Io sono qui

E te lo voglio urlare

Io sto male

Vivere o niente

In fondo poi nemmeno sai perché

Solo ti muovi

Dentro questo spazio tempo e

Lividi

Vedi i tuoi ricordi

Brividi

Quando senti che sono già morti

Io non ho voglia più di fare finta

che

Che vada tutto bene solo perché “è”

Guardami

Io sono qui

E te lo voglio urlare

Io sto male

Io non ho voglia più di fare finta

che

Che vada tutto bene solo perché “è”

Guardami

Io sono qui

E te lo voglio urlare

Io sto male

 

L’ APPUNTAMENTO

 

“..QUANDO VIENI RAPITO DA UN GIOCO DI LUCI IN GRADO DI LASCIARE INCANTATO PERFINO IL TRAMONTO PIU’ BELLO. QUANDO IL VOLUME SI ALZA TANTO DA ARRIVARE FINO IN CIELO E UNA VOCE SI UNISCE AL SUONO IN UN MATRIMONIO MISTICO, ALLORA SIGNIFICA CHE VASCO E’ SALITO SUL PALCO..”

 

 

 

 

 Testo tratto dal libro:

Brividi Manifesti e Turbamenti

 

 

CIAO VASCO,

CI VEDIAMO DOMANI SERA A …

SAN SIRO

 

 

 

 

DISTRATTA