SPAZIO

PROFONDITÀ INFINITE

opera di Giorgio Butinitempo scultura di Giorgio Butini

 
 
Oscillo irrequieta
giocando me stessa
schiacciata da un’isterica fretta
raggirando vecchie ferite.
Freno la mia scioltezza
serrandomi
in altrui dorate gabbie
dove non scorgo per me
ne tempo ne spazio
ma solo profondità infinite.
Mi fletto.
Mi raggomitolo.
E contorcendomi chino la testa
per oltrepassare l’effimera realtà
che non mi appartiene
per immergermi poi 
con infinita dolcezza
nel buio di me stessa
 
 
DISTRATTA

POETA PER PASSIONE

POETA

ORA LASCIA CHE TI DICA CIO’CHE PENSO

FRUGANDO ADAGIO 

NEL TUO SPAZIO VERO E DENSO..

DOVE NULLA MAI 

IO CI TROVO DI BISLACCO

TE CHE PER ME MAI SEI DISTRATTO..

E MENTRE TUTTI CORRONO CHISSA’ POI DOVE

TU TI TRATTIENI 

E L’IDEA MI COMMUOVE..

LA DISTANZA PER TE NON E’ MAI UN PROBLEMA

UN CUORE PIENO D’AMORE,

E’QUESTO IL TUO EMBLEMA..

CHE SIA MILANO MADRID O FIRENZE ARRIVI SEMPRE A 

COLMARE LE ALTRUI CARENZE 

RIEMPENDO SPESSO DI QUALCUNO IL VUOTO

CON SEMPLICI FRASI O POESIE..

TALVOLTA CON FOTO.

QUESTO E’ IL MIO MODO DI RINGRAZIARTI

STAVOLTA DIVERSO

MA SOLO PER NON ANNOIARTI..

USANDO FRASI FORSE POCO ORIGINALI

MA ALMENO NON SARANNO..

.. SCONTATE E BANALI.. 

 

 

All’amico di sempre Marco Vasselli

http://ilcavalierenero.wordpress.com/

  

DISTRATTA  2009