SOSPIRO

L’ultima foto

 

Ecco ancora i tuoi occhi che appaiono nel loro colore vero, in quest’ultima foto che ho di te. Ci passa dentro tutto il nostro mare e la misura reale di quanto noi siamo lontani, belli ermetici e chiusi a custodire, oltre le pupille, tutto quello che è stata la tua vita da cui non esce un sospiro, un lamento e nemmeno una gioia. Rimane tutto là dentro perché gli occhi parlano e sono inequivocabili. Sempre.

Occhi così diversi dai miei che sono meno nobili, che sono più nomadi e sono certamente figlia del mare. E tu del cielo. Ti mando un bacio, un abbraccio che diventa immagine lasciandoti un po’ di me. Anche se par poco per quello che hai lasciato te.

DIS.

Pubblicità

OCCHI

 

 

Ecco ancora i tuoi occhi

che appaiono nel loro colore vero

in quest’ultima foto che ho di te.

Ci passa dentro tutto il nostro mare

e la misura reale di quanto siamo lontani

begli ermetici

e chiusi a custodire oltre le pupille

tutto quello che è stata la tua vita

da cui non esce un sospiro

un lamento

e nemmeno una gioia.

Rimane tutto là dentro

perché gli occhi parlano e sono inequivocabili.

Sempre.

Così diversi dai miei

che sono meno nobili

che sono più nomadi.

E sono certamente figlia del mare.

E tu del cielo.

Ti mando un bacio

un abbraccio che diventa immagine

e come sempre ti lascio un po’ di me.

Anche se è poco

per quello che hai lasciato te.

 

 

DISTRATTA 2010

 

 

 

GLI OCCHI PARLANO

 

MARCO 

 Ecco ancora i tuoi occhi

che appaiono nel loro colore vero

in questa ultima foto che ho di te.

Ci passa dentro tutto il nostro mare

e la misura reale di quanto siamo lontani,

belli ermetici

e chiusi a custodire

oltre le pupille

tutto quello che è stata la tua vita,

da cui non esce un sospiro, un lamento

e nemmeno una gioia.

Rimane tutto là dentro.

Perché gli occhi parlano e sono inequivocabili.

Sempre.

Così diversi dai miei, che sono meno nobili,

che sono più nomadi.

E sono certamente figlia del mare.

E tu del cielo.

Ti mando un bacio,

un abbraccio

che diventa immagine

e come sempre ti lascio un po’ di me.

Anche se poco

per quello che hai lasciato te. 

 

 

 

DISTRATTA