MADREPERLA

IO MADREPERLA

 

 

C’è stato un momento

in cui tu mi sei parso il nulla.

E’ stato quando la tua mano

mi ha abbandonata.

Sola e inconsistente.

Hai volteggiato chissà per quali mete

poi sei ricomparso.

Ci siamo sorrisi 

ed è riaffiorato ancora sconfinato

questo nostro intrigo dolceamaro.

Ai plagiati succede per pura inclinazione

e un po’ per ossessione,

sapendo che il destino è lieve

come una pantera.

Hai percepito la mia inquietudine di madreperla

e sono sempre più distratta

e anche più sola e artificiale.

L’apprensione fa di me un orango,

che si trascina con l’asperità

di chi è inconsapevole

che la vita sia..

semplicemente armonia. 

 

DISTRATTA

 

.