INSIEME

NEL SILENZIO

Sento il tuo odore su questa pelle ormai snervata. Nei miei occhi, colmi di te, la luce è fuggita via. Respiro della tua aria, ed è per questo che ancora son viva. Nel silenzio di queste voci ascolto quelle parole dette e non capite. Paura ne sento fin troppa ma non esiste nulla che riesca a farmi smettere. In questo tramonto io vivo, in quello di ieri sarei voluta solo morire. Di notte, mentre cammino distratta, vorrei sentire solo la tua bocca  e nel buio mi sfamo di quei sorrisi che mi offri di giorno. Se non in questa, in un’altra vita le nostre anime staranno assieme e potrei svanire dalla tua vita anche tra qualche ora, ma mai potrò cancellarti dalla mia. Sei quella luce che scatena l’alba nuova. Sei quell’angelo che vive dentro di me. 

 

DISTRATTA

IL GRANDE SALTO ( déjà vu )

 

DI QUESTE MIE DITA

CHE D’ORO SON SEMPRE SPOGLIE

C’E’ L’ANULARE CHE SABATO…

LA TUA FEDE ACCOGLIE.

 

HO DECISO PER IL GRANDE SALTO

SICURA POI  

DI PLANARE SOFFICE…

SULL’ASFALTO.

 

NON CHIEDERMI MAI

PERCHE’ HO CAMBIATO OPINIONE

DOPO DIECI ANNI DI QUESTA NOSTRA UNIONE

MI CONOSCI E GIA’LO SAI:

UNA RISPOSTA NON L’AVRESTI MAI…

 

ECCO.

PARE TUTTO PRONTO INTORNO A ME.

INVITATI, ANELLI, FIORI…

E SOPRATTUTTO TE.

 

COSI’

QUANDO ALL’IDEA TE ORMAI AVEVI RINUNCIATO…

DI PUNTO IN BIANCO

IL MIO CUORE S’E’ INVOGLIATO.

 

TRA UNA SETTIMANA PRONUNCERÒ QUEL FATIDICO SI’

ASSOLUTAMENTE CERTA STAVOLTA..

CHE L’AMORE NON FINIRA’…

DA QUEL MOMENTO LI’

 

COME SAI L’ HO SEMPRE TEMUTO.

QUESTA E’ LA PAURA…

CHE HO SEMPRE AVUTO.

 

COSI’ CONTINUEREMO LA NOSTRA BELLA STORIA.

TRA I MIEI INFINITI SILENZI…

E LA TUA CHIASSOSA BALDORIA.

 

DUE ANIME COSI’ TALMENTE DIVERSE

CHE TALVOLTA SI SONO DISPERSE

VAGANDO CON LA MENTE VERSO LIDI LUCCICANTI

COSI’…

COME SUCCEDE UN PO’ A TUTTI QUANTI.

POI PERO’ CI SIAM RITROVATI

E DI NUOVO INFINITAMENTE AMATI.

 

E  CHE ALLORA SIA !

TI SPOSO DOLCE ANIMA MIA..     

 

DISTRATTA © 2009

 

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

NEL SILENZIO

tisentous7 

 

Sento il tuo profumo

su questa pelle ormai snervata.

Nei tuoi occhi colmi di me

la luce è fuggita via.

Respiro la tua aria

ed è per questo che ancora son viva.

Nel silenzio di questi corpi

ascolto  quelle parole dette e non capite.

Paura ne sento

ma non esiste nulla che riesca a farmi smettere.

In questo tramonto io vivo.

In quello di ieri sarei voluta solo morire.

Di notte, mentre cammino,

vorrei sentire solo la tua bocca

che è brivido per me

e la notte mi nutro di quei tuoi sorrisi

che mi regali di giorno.

Se non in questa, 

in un’altra vita le nostre anime staranno assieme.

Potrei svanire dalla tua vita

anche tra qualche ora

ma mai potrò cancellarti dalla mia.

Sei quella luce che scatena l’alba nuova.

Sei quell’angelo che vive dentro di me. 

 

 

DISTRATTA

 

 

 

NOTTE DISTRATTA

 nottedistratta2

DISTRATTA©

 

Da una terrazza di mare rivedo te

i tuoi fiori coloriti..

come i quadri con quella vita che ci disegni.

Te che non corri il tempo

che come me hai capito che esso corre

ma non per questo

tutti dobbiamo andarci appresso

a ritmo di formicai, di file indiane.

Te che il dolore sai

ma l’hai sanato pezzo per pezzo

pazientemente

ricucendo le ferite del cuore

ma non celandole ne facendone un vanto.

Da una terrazza di mare rivedo te

lo sguardo triste dietro gli occhialoni scuri

oppure, con la risata dei ragazzini,

come sei te.

Volo di quei gabbiani

che in una notte d’estate si fermò

sopra le pagine di questo libro

e che ci torna

dopo burrasche e mare

distrattamente

ma sempre con in mente che il viaggio avanza

tra un caffè, una cicchina e una risata,

nel fianco qualche spina..

che quando ci sarà la toglierò

come per me fai tu.

E rideremo ancora

sulla terrazza di mare che sorride

 

 

 

Testo di Marco Vasselli

Il dipinto "Notte distratta" è di mia creazione 

DISTRATTA©

Tutti i diritti sono riservati