INGANNO

Parlo alla luna

Ho amato l’energia dei tuoi occhi

ne ho amato la loro luce

che spaccava la notte

mi chiedo dove sei.

Spesso.

Ti ho smarrito nell’inganno di un’estate

che s’ ingoiò le stagioni a venire

e con loro il mio cuore fracassato.

Ho amato i tuoi mezzi sorrisi

la tua follia, le tue mani ossute dormendoti accanto

pur sentendomi sola.

Dov’è la tua vita adesso.

E ogni sera parlo alla luna

cercando segnali di te

che da pietra miliare d’allegria

ne sei diventato pietra sacrale.

 

DISTRATTA

DELUSA

 

Niente ferisce, avvelena, ammala, quanto la delusione. 

Perché la delusione è un dolore che deriva sempre da una speranza svanita,

una sconfitta che nasce sempre da una fiducia tradita cioè dal voltafaccia di qualcuno

o qualcosa in cui credevamo. E a subirla ti senti ingannato, beffato, umiliato. 

La vittima di un’ingiustizia che non ti aspettavi, di un fallimento che non meritavi. 

Ti senti anche offesa, ridicola, sicché a volte cerchi la vendetta.

 Scelta che può dare un po’ di sollievo, ammettiamolo, ma che di rado si accompagna alla gioia

 e che spesso costa più del perdono.

 

E TE, MI HAI DELUSA ABBASTANZA.

 

 

DISTRATTA

 

 

.