FRAGILITA’

A MANI DISCINTE

 

Sento lo sfiorami delle cose

che passano.

Ma non riesco ad abbracciarle.

Adesso.

Scavando la mia terra

a mani discinte

sento il coraggio amalgamarsi alla paura.

Mostrando fragilità

in abissi ortogonali,

i rischi vanno ad amplificarsi e moltiplicarsi.

Annaspando

in un mare raggelato

sento il cuore tuonare dentro

e riesco a percepire

il significato di vivere.

Adesso.

 

 

 

DISTRATTA 

 

 

Pubblicità