FOLLE

CONTROVENTO (déjà vu)

 

Ora smetti di frugare

rovistare e ispezionare.

Non c’è nulla da stanare.

Annaspando nel mio folle, immenso, mare

rischi solo di affogare.

Ne son certa

(e lo dico per il tuo bene)

come il sangue che mi scorre nelle vene.

Hai creduto chissà cosa

hai pensato chissà che

Ma te lo dico onestamente:

ciò che provi te da parte mia non c’è!

Cerchi l’amore e quello vero

ma stai mischiando il bianco al nero

vedi cose inesistenti e lo dichiari ai quattro venti.

Ho altro cui pensare

mica ho tempo per giocare.

Nello spirito e nel corpo

sei rimasto a un punto morto.

Non confondere i tuoi pensieri

non son più quella di ieri.

Troppo tempo è già passato

cresci adesso e prendi fiato!

Guarda in faccia la realtà per un momento

stai nuotando controvento.

Sei un ricordo solamente

che non cancello dalla mente

ma ripongo in fondo al cuore

se non fa rima con…

  amore 

 

 

 DISTRATTA 

COME SETA ARCAICA

 

Quella tenerezza

mi offrì la tua mente

finché una fiamma sottile

mi cadde sulla pelle.

D’allora

tutto stazionò in me

fluendomi tra le vene

e quei soffi d’emozione

mi lambiscono tuttora

accarezzandomi

come seta arcaica

sfociando nei miei taciti pensieri

adagiandosi,

con amabile martirio.

Il respiro di te

mi ruba alla notte.

Così di te

e di questo folle amore

posso soffocare.

 

 

  

DISTRATTA 

.

COME SETA ARCAICA

 SETA ARCAICA

QUELLA TENEREZZA

MI OFFRI’ LA TUA MENTE

FINCHE’ UNA FIAMMA SOTTILE

MI CADDE SULLA PELLE.

D’ALLORA

TUTTO STAZIONO’ IN ME

FLUENDOMI TRA LE VENE

E QUEI SOFFI D’EMOZIONE

MI LAMBISCONO TUTT’ORA

ACCAREZZANDOMI

COME SETA ARCAICA

SFOCIANDO NEI MIEI TACITI PENSIERI

ADAGIANDOSI

CON AMABILE MARTIRIO.

IL RESPIRO DI TE

MI RUBA ALLA NOTTE.

COSI’ DI TE

E DI QUESTO FOLLE AMORE

POSSO SOFFOCARE

 

DISTRATTA