ESPERIENZE

Il fu RE (rewind)

 

ECCELLENTE COME TE…

NESSUNO MAI.

E DI SICURO C’E’

CHE DA SEMPRE LO SAI.

TI OSSERVO SENZA SOSTA

CERTO, MEGLIO L’APPARIRE…

ANCHE SE POI TI COSTA.

TU

INDISCUSSO “RE” DELLA FORESTA

SEMPRE AL RIPARO DA ME

(E DI QUEL CHE RESTA)

FIERO E SICURO DELL’OGNI E DEL TUTTO

CONOSCI IL MONDO SOLO TE.

(EH! SEI MICA ME)

MA CI RIDO SOPRA E LASCIO STARE

TE E IL TUO MODO DI FARE

IL TUO DIRE,

SENZA MAI PARLARE

CONSAPEVOLE CHE SAI DI ARRIVARE

PERCHE’ FAI SEMPRE CENTRO…

NEL TUO CERCARE.

E DISTRATTAMENTE IO CONTINUO A CAMMINARE

TRA QUESTA SABBIA E IL MIO MARE

TRA UNA RISATA E FORSE UN PIANTO

MA CON LA MIA SOLITA SCHIETTEZZA ACCANTO.

HO QUALCHE ANNO IN MENO SI’

E TANTO DA IMPARARE.

MA ALMENO IO SO…

QUANDO RALLENTARE.

 

DISTRATTA ©  

ORA, LO SO

Un giorno, un uomo non vedente stava seduto sui gradini di un edificio con un cappello ai suoi piedi e un cartello recante, la scritta: “Sono cieco, aiutatemi per favore”. Un pubblicitario che passeggiava si fermò e notando che aveva pochi centesimi nel cappello, si chinò a versare altre monete. Poi, senza chiedere il permesso, prese il cartello dell’uomo, lo girò e scrisse un’altra frase. Quello stesso pomeriggio il pubblicitario tornò dal non vedente e notò che il suo cappello era pieno di monete e banconote. Il non vedente, riconoscendo il passo dell’uomo, gli chiese che cosa avesse scritto mai sul suo cartello. Il pubblicitario rispose: “Niente che non fosse vero. Ho solo scritto il tuo in maniera diversa”. Sorrise e andò via. Il non vedente non seppe mai che sul suo cartello c’era scritto: “Oggi è primavera ed io non la posso vedere”. Quando le cose non vanno bene, cambia strategia. 

Talvolta è dura. E diamine che lo so. Ma tutti meritano di vedere la “primavera”. Tutti.

Dedicata a tutte le persone che vorrei veder sorridere. Perché sorridere, rende migliore il giorno. Ora lo so. 

 

DISTRATTA

.

E DISTRATTA PRENDE IL VOLO

 

Un viaggio è sempre una rivelazione.

Prima di luoghi nuovi, è lo scoprire ciò che i luoghi nuovi producono alla mente e al tuo cuore.

Perché viaggiare, è sempre, in qualche modo, setacciare se stessi.

 

 

DISTRATTA prende il volo …

  à bientôt