DIPINTI

IO, TE E GAUGUIN

 

Come un flashback ricordo Roma e quella galleria. Si e no un centinaio di opere. Finalmente le sue. I dipinti, gli schizzi e quei busti testimoniavano il tratto così raffinato, lieve, delicato. Spiccò in me immediatamente quel suo magico vagheggiare. Il richiamo alla cultura, gli infiniti mutamenti di quella pittura diluita all’esotico, così colta e così diversa. Inconsapevolmente mi trovai a ripercorrere astrattamente quell’infinito paradiso e quell’idea di assenza… Come un flashback, oggi ricordo cos’è l’emozione e ancor di più l’eccitazione.

E la conseguente percezione di vuoto.

 

 

DISTRATTA 

.

SENZA TROPPE PAROLE

clip_image001

 

 

Nelle pagine di questo libro

c’è da mesi un’artigiana Distratta

che mi fa sorridere.

Sue sono le parole meravigliose che mi regala,

sue le risate, i dipinti , i sogni.

Sue le mille attenzioni che mi rivolge

suo il modo di vedere le cose

che a volte coincide col mio,

l’ottimismo..

l’incoraggiamento che mi dà

Mi capisce come un’ amico vero solo sa fare.

Al volo

senza troppe parole

ma sempre quelle giuste.

Ti ringrazio

per essere mia amica

e tu sai quale valore dò a questa parola.

 

 

MARCO VASSELLI

per DISTRATTA

 

Tutti i diritti son riservati