APPARENZA

Il fu RE (rewind)

 

ECCELLENTE COME TE…

NESSUNO MAI.

E DI SICURO C’E’

CHE DA SEMPRE LO SAI.

TI OSSERVO SENZA SOSTA

CERTO, MEGLIO L’APPARIRE…

ANCHE SE POI TI COSTA.

TU

INDISCUSSO “RE” DELLA FORESTA

SEMPRE AL RIPARO DA ME

(E DI QUEL CHE RESTA)

FIERO E SICURO DELL’OGNI E DEL TUTTO

CONOSCI IL MONDO SOLO TE.

(EH! SEI MICA ME)

MA CI RIDO SOPRA E LASCIO STARE

TE E IL TUO MODO DI FARE

IL TUO DIRE,

SENZA MAI PARLARE

CONSAPEVOLE CHE SAI DI ARRIVARE

PERCHE’ FAI SEMPRE CENTRO…

NEL TUO CERCARE.

E DISTRATTAMENTE IO CONTINUO A CAMMINARE

TRA QUESTA SABBIA E IL MIO MARE

TRA UNA RISATA E FORSE UN PIANTO

MA CON LA MIA SOLITA SCHIETTEZZA ACCANTO.

HO QUALCHE ANNO IN MENO SI’

E TANTO DA IMPARARE.

MA ALMENO IO SO…

QUANDO RALLENTARE.

 

DISTRATTA ©  

CHE FAI DI TUTTO PER ESSERE NIENTE

 .

Ci sono individui composti unicamente di facciata, come case non finite per mancanza di quattrini.  Hanno l’ingresso degno d’un gran palazzo, ma le stanze interne paragonabili a misere capanne.

 


.

In una stanca indifferenza

nascondo il mal celato amor per te

che fai di tutto per essere niente ai miei occhi

e macerai il tuo odore l’ebrezza che mi davi

e lento si consuma l’abbraccio che eri

e certo crederai che son felice

che non ho pene

che non ho pretese

di donne nel mio letto non ne mancano

la vita per un uomo del resto è tutta qui

ma un giorno me ne stavo ciondolando

sbrigando certi affari con amici

e diamine se ho visto la tua faccia

tra mille facce

e all’improvviso in petto come un treno

che macinava sangue

nel mantice del cuore come un vento

e certo crederai d’esserti ingannata

che chiodo scaccia chiodo e così sia

ma quattro chiodi fanno la tua croce sai

la vita mia del resto

è tutta qui

in una stanca indifferenza

nascondo il mal celato amor per te

che fai di tutto per essere niente

.