ALDA MERINI

CI SONO NOTTI CHE NON ACCADONO MAI

 

Ci sono notti che non accadono mai

e tu le cerchi

muovendo le labbra.

Poi t’immagini seduta

al posto degli dèi.

E non sai dire dove stia il sacrilegio:

se nel ripudio dell’età adulta

che nulla perdona

o nella brama d’essere immortale

per vivere infinite

attese di notti che non accadono mai.

  

Alda Merini  

 

 

mi manca solo che accada qualche notte ancora  

B. 

PRIMA DI VENIRE

 

 

Prima di venire 

Portami tre rose rosse

Prima di venire 

Portami un grosso ditale 

Perché devo ricucirmi il cuore 

E portami una lunga pazienza

Grande come un telo d’amore

Prima di venire

Dai un calcio al muro di fronte

Perché li dentro c’è la spia

Che ha guardato in faccia il mio amore

Prima di venire

Socchiudi piano la porta

E se io sto piangendo

Chiama i violini migliori

Prima di venire

Dimmi che sei già andato via

Perché io mi spaventerei

E prima di andare via

Smetti di salutarmi

Perché a lungo io non vivrei. 

 
 
Alda Merini 
 
  

 

IO COME VOI SONO STATA SORPRESA

 merini

Io come voi sono stata sorpresa
mentre rubavo la vita,
buttata fuori dal mio desiderio d’amore.
Io come voi non sono stata ascoltata
e ho visto le sbarre del silenzio
crescermi intorno e strapparmi i capelli.
Io come voi ho pianto,
ho riso e ho sperato.
Io come voi mi sono sentita togliere
i vestiti di dosso
e quando mi hanno dato in mano
la mia vergogna
ho mangiato vergogna ogni giorno.
Io come voi ho soccorso il nemico
ho avuto fede nei miei poveri panni
e ho domandato cosa sia il Signore,
poi dall’idea della sua esistenza
ho tratto forza per sentire il martirio
volarmi intorno come colomba viva.
Io come voi ho consumato l’amore da sola
lontana persino dal Cristo risorto.
Ma io come voi sono tornata alla scienza
del dolore dell’uomo, che è la scienza mia. 

 

Alda Merini

 

 

LE PAROLE SILENZIOSE

IN SILENZIO

Sono le parole più silenziose quelle che portano la tempesta

 

https://distratta70.wordpress.com/2011/12/11/questo-per-me-e-il-natale-2/

 

Ho bisogno di silenzio
come te che leggi col pensiero
non ad alta voce
il suono della mia stessa voce
adesso sarebbe rumore
non parole ma solo rumore fastidioso
che mi distrae dal pensare.

Ho bisogno di silenzio
esco e per strada le solite persone
che conoscono la mia parlantina

disorientate dal mio rapido buongiorno
chissà, forse pensano che ho fretta.

Invece ho solo bisogno di silenzio
tanto ho parlato, troppo
è arrivato il tempo di tacere
di raccogliere i pensieri
allegri, tristi, dolci, amari,
ce ne sono tanti dentro ognuno di noi.

Gli amici veri, pochi, uno ?
sanno ascoltare anche il silenzio,
sanno aspettare, capire.

Chi di parole da me ne ha avute tante
e non ne vuole più,
ha bisogno, come me, di silenzio.

 Alda Merini 

 

 

 

SIMILITUDINI

 ieri

 

Spesso ripeto sottovoce

che si deve vivere di ricordi solo

quando mi sono rimasti pochi giorni.

Quello che è passato

è come se non ci fosse mai stato.

Il passato è un laccio che

stringe la gola alla mia mente

e toglie energie per affrontare il mio presente.

Il passato è solo fumo

di chi non ha vissuto.

Quello che ho già visto non conta più niente.

Il passato ed il futuro

non sono realtà ma solo effimere illusioni.

Devo liberarmi del tempo

e vivere il presente giacche’ non esiste altro tempo

che questo meraviglioso istante.

 

Alda Merini 

 

APRO LA SIGARETTA

 

ieri

 

Apro la sigaretta
come fosse una foglia di tabacco
e aspiro avidamente
l’assenza della tua vita.
È così bello sentirti fuori,
desideroso di vedermi
e non mai ascoltato.
Sono crudele, lo so,
ma il gergo dei poeti è questo:
un lungo silenzio acceso
dopo un lunghissimo bacio.

 

(Alda Merini)

 

 

DIS. 

 

 

SETTEMBRE

 

 

 

Prima di venire

dai un calcio al muro di fronte

Perché li dentro c’è la spia

che ha guardato in faccia il mio amore

Prima di venire

socchiudi piano la porta

e se io sto piangendo

chiama i violini migliori

Prima di venire

dimmi che sei già andato via

perché io mi spaventerei

E prima di andare via

smetti di salutarmi

perché a lungo…

io non vivrei

 

 

 

Alda Merini

PRIMA DI VENIRE

 

 

Prima di venire 

Portami tre rose rosse

Prima di venire 

Portami un grosso ditale 

Perché devo ricucirmi il cuore 

E portami una lunga pazienza

Grande come un telo d’amore

Prima di venire

Dai un calcio al muro di fronte

Perché li dentro c’è la spia

Che ha guardato in faccia il mio amore

Prima di venire

Socchiudi piano la porta

E se io sto piangendo

Chiama i violini migliori

Prima di venire

Dimmi che sei già andato via

Perché io mi spaventerei

E prima di andare via

Smetti di salutarmi

Perché a lungo io non vivrei.

 

ALDA MERINI