Autore: DISTRATTA

ARTIGIANA SEMMAI, MICA ARTISTA Arte, pittura, disegno, restauro.. poesia, musica.. testi. Più di ogni altra cosa creare. Trasformare, plasmare qualsiasi materiale. Elaborare con le proprie mani è offrirsi un accrescimento, una provvigione per la propria stima. Far viaggiare la genialità avvalorando la propria estensione. Arte. Arte. Arte. DIS.

IVANA

Sarai sempre con me

DISTRATTA

  

Mi è stato suggerito di descrivere le foto. Mica è facile. E allora mi avvalgo di un supporto. Il Mare, stupendamente grande e potente. Espressione viva, intensa di quello che l’amore è. Ho fatto tra il venerdì sera e la domenica pomeriggio circa 350 foto. Il lavoro che mi aspettava a casa era senza dubbio un lavoro di quelli che si fanno con il batticuore. Rivedere i colori, assaporare i densi profumi, i dettagli. Mi piace scattare tutto quello che esercita in me curiosità. E tra i tanti scatti di mare che ormai conosco bene, quello delle isole, ci sono anche quelli terreni. Colmi di colori allegri. L’isola d’Elba ne è piena. Quell’angolo di paradiso è un angolo quasi immacolato. Piuttosto surreale. A maggio è ancora tranquillo.

Poca gente, quanto basta a render viva una spiaggia.

I bagnini sono già all’opera planando su quel mare calmo ad ancorare le…

View original post 899 altre parole

Perdono

Siccome è più vantaggioso vivere l’amore

anziché scarabocchiarne dopo ..

uso il presente

 per chiederti perdono

Oggi mi scuso per le cazzate fatte ..

per qualsiasi indolenza 

 per ogni aspirazione 

o delusione

che son riuscita a procurarti.

Da bimba ho dato per scontato

che ogni babbo sapesse tutto sulle stelle e sui mari

su tempi e terre lontane ..

Che ogni babbo 

Avesse la tua stessa voce rilassante  

nel leggerti un libro la sera ..

che sapesse realizzare ninnoli

o insegnarti a fischiare.

Scontato anche poter 

con un semplice gioco delle dita ..

fare un nodo da marinaio

Ma sopra ogni cosa

convinta che sempre e comunque

ci si potesse fidare.

Oggi so ..

che sono stata molto fortunata 

grazie babbo.

Ovunque tu sia ..

 

 Distratta.

Venere

E stamani cammino per queste strade così poco evolute…

Questa, lo sai, è una mattina di quelle assolute:

tu oggi sei la Venere celebrata

ma di te così grande, non sono abituata.

Così, senza alcuna fretta, baciando il sole, incendio un’altra sigaretta.

Sorrido, mentre le tue espressioni mi passano per la testa,

come in quella mattina lontana che fu la mia più bella festa.

Un po’ come quando da bimbi si attende il Natale

ecco io per la vita ho atteso te… ambito regalo da volere scartare.

Questa è una mattinata a dir poco perfetta e ancora il pensiero di te

mi batte in testa.

Ripenso a come il tempo se n’è andato in fretta,

rendendoti forte bella e schietta,

regalandoti pelle di velluto e occhi da cerbiatta,

unica cosa che mi rende ora davvero distratta.

Anni volati ma incollati alla mia pelle come i tuoi occhi celesti

profondi e solari proprio come quando nascesti.

Mi rendi ogni giorno la donna più felice del mondo, quando sorridi,

sguazzo nel mare più azzurro e profondo.

L’amore che provo per te non ha paragoni,

non contano 1000 poesie o citazioni, e descriverti ciò che io sento,

sarebbe come gettare parole bisbigliate, nel vento.

Tenerti il viso tra le mani, proprio com’è successo stamani,

è ciò che vorrei adesso, te lo confesso.

Vorrei provare a capirti senza soffrire, cullare i tuoi sogni e l’avvenire,

consegnarti alla vita anche se a malincuore e a settembre farti partire…

senza malumore,

nascondendoti da brava tutto il dolore.

In questa mattina assoluta, tra queste strade, sperduta,

voglio viverti a fondo…

per toccare davvero il cielo e abbracciare il mondo.

 

Buon compleanno amore

Sei fili argentati

DISTRATTA

il pilota

Il vento che passa leggero

mi scompiglia i capelli e smuove il pensiero.

Adesso è preciso, deciso e costante,

s’increspa sul viso un’espressione distante.

Ricordo che era un giorno di sole assoluto

quando girando lo sguardo, ti ho visto, amato e voluto.

E’ bastato il tuo sorriso raggiante per farmi capire

che eri il Mio Uomo e non un semplice amante.

Vestito di bianco, in quella divisa, sconvolgesti i pensieri ..

in una notte improvvisa.

Adesso ti guardo, buttato sul letto,

sul viso tre rughe calcate ma non sono un difetto.

Mescolati ai capelli, hai sei fili argentati

e mi scintilla il sorriso

che i miei occhi com’allora sono ancora incantati.

Qualche anno è passato da quel giorno di sole accecante,

ma nulla è cambiato.

Il mio amore per te è ancora abbagliante.

Buon Anniversario, Amore.

B.

View original post

cinque lettere

E’ eccessivamente breve

ma sorveglia tutto.

Esprime la materia, il respiro, l’esistenza, l’inscindibile mio essere.

Lo sento come il temperamento del sangue.

Lo respiro come il cielo.

Lo trattengo nella parte più profonda di me, così,

come si trattiene un concetto.

Poche cose valgono di più per me.

Non è una voce

ma innegabilmente un indefinibile vincolo

da cinque lettere.

 

DISTRATTA ©