TE NE RICORDERAI UN GIORNO ?

Una parola, una volta pronunciata, non torna più indietro.

 

 

Una ragazza, arrivata in anticipo in aeroporto, comprò un libro e una scatola di biscotti. Poi si sedette a leggere. Accanto a lei c’era la sedia con i biscotti e dall’altro lato un signore che stava leggendo il giornale. Quando lei cominciò a prendere il primo biscotto, anche l’uomo ne prese uno. Lei si sentì indignata ma non disse nulla e continuò a leggere il suo libro, pensando: “Se solo avessi un po’ più di coraggio, gli avrei già dato un pugno”.
Ogni volta che lei prendeva un biscotto, l’uomo accanto a lei ne prendeva uno anche lui. Continuarono fino a che rimase solo un biscotto. L’uomo lo prese e lo divise a metà. “Questo è veramente troppo!” pensò la donna e, indignata, prese il libro e la borsa e s’incamminò verso l’uscita della sala d’attesa. Quando si sentì un po’ meno arrabbiata si sedette di nuovo; nell’aprire la borsa per riporvi il libro, con grande sorpresa, vide che il pacchetto di biscotti era ancora tutto intero nel suo interno. Capì solo allora che l’uomo che le sedeva accanto aveva diviso i suoi biscotti con lei senza sentirsi indignato, nervoso o superiore.


Prima di arrivare a una conclusione affrettata e prima di pensare male, rifletti attentamente perché le cose, molto spesso, non sono come sembrano. Esistono cinque cose nella vita che non si recuperano.Una pietra dopo averla lanciata; una parola dopo averla detta; un’opportunità dopo averla persa; il tempo dopo esser passato; l’amore per chi non lotta.

 

 

.

32 comments

  1. Ciao Anima bella.
    Stamani mentre lavoravo ho sentito questa canzone
    mentre pensavo alla tua bella isola…
    te la lascio qui…
    penso che ci siano tante piccole cose che son cantate per te…
    Lo sai , spesso il vento è un po’ così….

    ti abbraccio
    dai un bacio alla Princytua

    Mi piace

    1. “ma vorresti sparire in mezzo a tutte queste facce, come se con te sparisse anche il dolore, senza lasciare tracce.”
      Ecco.
      Questa frase mi assomiglia moltissimo.
      Ciao taralluccia.

      DIS.

      Mi piace

    1. Sì va beh.
      L’essenza della novella, come dici te, alla fine è proprio questa.
      Purtroppo però, succede che l’istinto prevale sulla ragione. E non si torna più indietro.
      E allora è il caso di dire: te ne ricorderai un giorno?
      Buona serata a te, bio..

      DIS.

      Mi piace

  2. Raconto che ho letto già in passato, ma che non fa male rileggere anche ora, perchè la lezione che impartisce non è mai ripetuta abbastanza.
    Oggi si è più abituati a trovare soluzioni per l’irrecuperabile già compiuto, piuttosto che imparare ad evitare di compiere azioni per le quali preoccuparci poi.
    Non credo che di ciò si possa incolpare solo la fretta e il ritmo forsennato della vita!
    Bacioni frutto fragrante e dolce dell’isola!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...