22 comments

  1. Ciao cara Dis sembrano affermazioni che si contraddicono, eppure hanno entrambe la loro validità, almeno se sono riuscito a pensarci bene, perchè mi ci sono un pò perso a rifletterci sopra!
    Anche per capire q

    Mi piace

  2. scusa, è partito incompleto…..
    Dicevo che si tratta di capire quando effettivamente riusciamo ad acquisire conoscenza e consapevolezza, sicuramente dobbiamo prima vedere una cosa o persona, ma nello spesso tempo non bisogn aspettare di non averla più per constatarne il valore.
    Ciao bella donna, buon pomeriggio con un grande abbraccio!

    Mi piace

  3. perchè ci impegnamo tanto a perdere ciò che abbiamo??
    Esiste un porto dov’è ormeggiata la nostra
    “serena solitudine”, da lì scrutiamo gli orizzonti,
    il viavai delle partenze e degli approdi;
    in tale luogo potremmo quindi far scorrere
    tutto quanto tranquillamente davanti a noi…
    eppur da quel fiordo solitario emerge, preponderante,
    una volontà mai sedata che ci spinge ancora a salpare,
    magari su una indifesa zattera con la rotta in direzione
    di un errore, verso il periglio dei flutti
    e così perdere, ancora una volta,
    gli equilibri e naufragare.

    serena serata dis

    Mi piace

  4. Ma dentro di noi percepiamo che era comunque
    la scelta giusta da fare. Perché, rischiare
    e invischiarsi in qualcosa in cui crediamo,
    vuol dire che sappiamo emozionarci immergendoci,
    senza esitare, negli abissi del vivere
    e in questo modo continuare a navigare.

    Dentro ognuno di noi, in ogni amore,
    in ogni passione c’è Itaca…

    buon viaggio dis…

    Mi piace

  5. È innegabile che ciascuno di noi impari a riconoscere il valore delle cose che ci sfuggono e che perdiamo. Forse quando le viviamo siamo presi dall’euforia anche di noi stessi, dello stare bene, mutilando il valore reale della persona che abbiamo accanto. In questi giorni ho capito di tutto il valore e il bello di cui mi sono privato e adesso navigo “nel mare di Itaca”, forse sulla via del ritorno!

    Mi piace

  6. Ma il numero di eventi che ci possono arrivare è enormemente maggiore, direi infinitamente maggiore di quelli che situazioni che ci fanno rendere conto di aver perso qualcosa di importante. Stai paragonando due gocce che cadono da un secchiello, rispetto a tutto il mare che non abbiamo utilizzato, non credi?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...