14 comments

  1. Il mio passato

    Spesso ripeto sottovoce

    che si deve vivere di ricordi solo

    quando mi sono rimasti pochi giorni.

    Quello che e’ passato

    e’ come se non ci fosse mai stato.

    Il passato e’ un laccio che

    stringe la gola alla mia mente

    e toglie energie per affrontare il mio presente.

    Il passato e’ solo fumo

    di chi non ha vissuto.

    Quello che ho gia’ visto

    non conta piu’ niente.

    Il passato ed il futuro

    non sono realta’ ma solo effimere illusioni.

    Devo liberarmi del tempo

    e vivere il presente giacche’ non esiste altro tempo

    che questo meraviglioso istante.

    Alda Merini
    buona serata dis

    Mi piace

  2. non devi ringraziarmi ..sono momenti di condivisione… che fanno parte della vita di una persona…io penso che la sofferenza tempra il carattere solo chi soffre uscirà a testa alta da qualsiasi problema…
    e sono sicura che tu sei ben temprata e forte per affrontare gio che ti circonda…
    …………testa alta
    e guardare avanti…. e la vita ti sorriderà…P,S spesso la felicità è li che ti guarda e tu non te ne accorgi…felice notte dis

    Mi piace

  3. E’ una curiosa creatura il passato, sempre nostro specchio basta spostarsi e scompare, credo che assieme alla sensazione del tempo sia quello a cui più penso negli ultimi anni. Una serie di parole lo accompagnano quali misura, misericordia, relatività, verità/falsità, ecc. E tutte mi riportano all’oggi, alla necessita di solcare il presente. Si tiene ciò che serve per camminare a lungo, poi nella pratica scappa sempre qualcosa in più, fosse solo per bulimia di se’.
    Tieni quello che ti fa bene la ricchezza non manca Dis

    Mi piace

  4. Se la mia poesia mi abbandonasse

    come polvere al vento ,

    se io non potessi più cantare ,

    io cadrei a terra sconfitta

    trafitta forse come una farfalla

    e in cerca della polvere d’oro

    morrirei sopra una lampadina accesa ,

    se la mia poesia non fosse come una gruccia

    che tiene su uno scheletro tremante ,

    cadrei a terra come un cadavere

    che l’amore ha sconfitto .

    ALDA MERINI

    Dedicata a Te dolcissima fanciullla .

    massi .

    Mi piace

  5. come un buon vino, assaporato a luci spente
    dal retrogusto amaro che quasi sa di cenere
    mentre riaffiorano le immagini, dalle fiamme
    nel tiepido focolare dell’anima
    che scalda le vene, che il cuore infiamma
    oppure ci lascia perdere per sempre.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...