RITORNO

 

 Rimpatrio al mio scoglio adesso.

Riafferro quello che mi appartiene.

Da sempre.

Ritorno al mio mare in tempesta,

alla mia sabbia fine,

ai miei jeans,

alla pace che regna sovrana

e alle mie notti bianche,

consumate tra sigarette

e pensieri  mai spenti

immergendomi

tra i miei tramonti silenziosi

e i colori delle mie tele accese.

Riconsegnandomi 

al mio incomparabile mondo

e al sorriso di mia figlia.

Unica linfa vitale

di tutto quel caos che io sono.

 

 

DISTRATTA

 

 

20 comments

    1. Non lo dico io non sono ne un poeta ne un filosofo.
      L’universo che è una cosa bella dove noi gallegiamo con il nostro bel pianeta blu nello spazio è nato dal caos il famoso brodo primordiale.
      Forse il paragone con il tuo post non rende l’idea.
      Soul.

      Mi piace

      1. Gentile difettosa, le dedico questo storiella:

        Un’anziana donna cinese aveva due grandi secchi, ciascuno sospeso all’estremità di un palo che lei portava sulle spalle.

        Uno dei secchi aveva una crepa, mentre l’altro era perfetto, ed era sempre pieno d’acqua alla fine della lunga camminata dal ruscello a casa, mentre quello crepato arrivava mezzo vuoto.

        Per due anni interi andò avanti così, con la donna che portava a casa solo un secchio e mezzo d’acqua. Naturalmente, il secchio perfetto era orgoglioso dei propri risultati. Ma il povero secchio crepato si vergognava del proprio difetto, ed era avvilito di saper fare solo la metà di ciò per cui era stato fatto. Dopo due anni che si rendeva conto del proprio amaro fallimento, un giorno parlò alla donna lungo il cammino:

        “Mi vergogno di me stesso, perché questa crepa nel mio fianco fa sì che l’acqua fuoriesca lungo tutta la strada verso la vostra casa”.

        La vecchia sorrise:

        “Ti sei accorto che ci sono dei fiori dalla tua parte del sentiero, ma non dalla parte dell’altro secchio? È perché io ho sempre saputo del tuo difetto, perciò ho piantato semi di fiori dal tuo lato del sentiero ed ogni giorno, mentre tornavamo, tu li annaffiavi. Per due anni ho potuto raccogliere quei bei fiori per decorare la tavola. Se tu non fossi stato come sei, non avrei avuto quelle bellezze per ingentilire la casa”.

        Ognuno di noi ha il proprio specifico difetto. Ma sono la crepa e il difetto che ognuno ha a far sì che la nostra convivenza sia interessante e gratificante. Bisogna prendere ciascuno per quello che è e vedere ciò che c’è di buono in lui.

        Mi piace

  1. qui è scritto ciò che nessuno meglio di sa…
    E’ il trasudante e speziato dipinto della tua vita.
    Ogni pennellata è una lacrima e un sorriso, un pizzico
    d’acrilico e un’unica linfa.Lei e solo Lei.

    Sono vive queste tue parole…come quel mare che ogni mattina
    si specchia nel dolore e nella gioia.,
    nella compagnia della tua Nina,
    silenziosa e dolce come l’alba…
    ..e dopo, tutto il resto.

    ti abbraccio amore bello.

    vento

    Mi piace

    1. Che nessuno sa meglio di…
      Te?
      Nella fretta hai omesso. Ma va bene, perchè è vero.
      Tu mi hai vissuto da vicino e sai.
      E il resto per me, per davvero, vien sempre dopo.
      Ciao taralluccia.

      DIS.

      Mi piace

  2. UN SENSO DI VITA

    Nella brezza del pomeriggio
    voci di bambini
    e canti di rondini.

    Ritrovo il mio angolo
    dentro l’anima
    a parlare coi pensieri.

    Nel tuo essermi vicino
    quando sto male
    vivo ogni momento d’amore.

    Mi fermo nel presente
    per riprendermi l’essenza
    del mio vivere ostinato.

    Testarda ho dovuto esserlo
    per combattere
    la mia battaglia..

    Ma ora basta
    è tempo di riposo
    riporto luce dentro e fuori me.

    Il mondo mi vuole, dici
    io voglio solo ridare un senso
    a ciò che sono.

    VIVI LA TUA GIOIOSA VITA DIS…

    Mi piace

  3. e che bello questo tuo ritorno ed il riappropriarsi delle tue radici. Sia benvenuto anche il caos che sei. Se scorgi bene immezzo a quel caos ci sei te, mia grande amica. E di questo ti ringrazio. Buona serata DiS !

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...